WE ARE THE CAGE

WHAT IS THE CAGE

WHO IS THE CAGE

WHERE IS THE CAGE

PROSSIMI
EVENTI

Sneakers – Depeche Mode Tribute Band a Livorno // The Cage

Sneakers – Depeche Mode Tribute Band a Livorno // The Cage

08/11/2019 10:00 pm

Sneakers – Depeche Mode Tribute Band a Livorno // The Cage

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

08/11/2019 10:00 pm

Associazione Culturale The Cage presenta:
Sneakers – Depeche Mode Tribute Band
Venerdì 8 Novembre 2019 – The Cage Theatre Livorno
Apertura porte ore 22.00
info@thecagetheatre.it – Cageline 392 8857139
A seguire GLITTER NIGHT (powered by Ortodance)
Ingresso 8 euro (prima consumazione compresa)
—————————————————————
Nati nell’ormai lontano 1995, gli SNEAKERS hanno saputo trasformarsi e andare oltre lo stereotipo di semplice “tribute band”, diventando un nome conosciuto sulla scena musicale new wave torinese e non solo. I motivi di questa longevità artistica vanno ricercati sicuramente nella forte coesione e nell’impatto live che la band riesce a sprigionare ad ogni concerto.

Dopo aver proposto con grande successo lo spettacolo che emulava il Touring The Angel, gli SNEAKERS si presentano sul palco con le scenografie del Devotional Tour del 1993 .

Lo scontro tra sonorità elettroniche fatte di campionatori, synth e sequencer, e le sonorità decisamente “live” vengono riproposte nelle due ore di spettacolo dagli SNEAKERS, , che spaziano attraverso i 3 momenti fondamentali dei DM, dagli ingenui eppure fondamentali esordi degli ’80 con Vince Clark, (Just can’t get enough), ai lunghi anni con Alan Wilder, dove sono state scritte le pagine fondamentali della storia della band (e qui l’elenco sarebbe infinito: basti citare brani come Black Celebration, Never let me down again, Personal Jesus, Enjoy the silence, Walking in my shoes, World in my eyes, Halo) senza dimenticare gli ultimi lavori seguiti all’abbandono di Alan Wilder (Home, It’s no good,Wrong) e le ultime hit tratte da Delta Machine (Angel, Heaven, Soothe My Soul, Should Be Higher) .

Nell’ottobre del 2004 lo show live è stato sottoposto alla critica degli stessi DM i quali sono rimasti contenti del lavoro svolto, definendo gli SNEAKERS una delle migliori tribute band.

Nico Sambo presenta “Cose lette e non lette” opening Humanoira

Nico Sambo presenta “Cose lette e non lette” opening Humanoira

09/11/2019 10:00 pm

Nico Sambo presenta “Cose lette e non lette” opening Humanoira

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

09/11/2019 10:00 pm

Associazione Culturale The Cage presenta:
Nico Sambo in concerto, in apertura il gradito ritorno degli Humanoira
Sabato 9 Novembre 2019 – The Cage Theatre Livorno
Ingresso € 5
Apertura porte ore 22.00
A seguire MY GENERATION – Cage Night Party, ad ingresso libero
info@thecagetheatre.it – Cageline 392 8857139
—————————————————————-
“Cose lette e non lette” è il nuovo disco di Nico Sambo, in uscita l’11 ottobre 2019 per Cappuccino Records.

Una successione di testi che raccontano situazioni sfocate, doppi sensi ed equivoci, grazie anche all’utilizzo di allegorie. Le parole usate non sono quello che sembrano – o non si limitano al significato più apparente – e spesso descrivono altre immagini assumendo un significato diverso da quello letterale, come in “Passa tutti i giorni di qui” dove il moto delle onde sulla battigia viene accostato a una donna che passa tutti i giorni di fronte a un bar nel quale due amici si ritrovano e da lì la osservano. E così, cercando di mettere a fuoco le parole, si arriva poi a vedere che a fuoco non sono e ciò che si è pensato di aver letto, nel senso d’interpretato, non lo si è letto bene. O forse sì.
Il disco è poi intriso di citazioni – a richiamare le “cose lette” – di scrittori quali DeLillo (il personaggio di Sullivan in Americana che “abita nel cuore degli uomini”), Pynchon (la battigia che si rimbocca le coperte ne L’incanto del lotto 49) e gli eremiti di Antonio Moresco (La lucina) e Claudio Morandini (Neve, cane, piede).

“Cose lette e non lette” è l’ultimo album di Nico Sambo, un disco fatto di fuzz, chitarre acide ed elettronica. I 10 brani presentano sonorità maturate da ascolti di krautrock e proto-punk e sono stati registrati da Nicola Fantozzi prevalentemente in presa diretta (chitarra, basso e batteria). Gli arrangiamenti vedono poi l’inserimento di sintetizzatori, elettronica e altre chitarre.

“Cose lette e non lette”
Credits
Testi e musiche di Nico Sambo
Prodotto da Nicola Fantozzi e Nico Sambo
Nico Sambo: voci, chitarre elettriche, chitarra classica, sintetizzatori, elettronica, organo
Alessandro Quaglierini: basso
Federico Melosi: batteria
Davide Morelli: pianoforte, sassofono
Valerio Ianitto: sintetizzatore, pianoforte elettrico, xilofono, campane tibetane

Antonio Bardi (Virginiana Miller) ha suonato la chitarra elettrica in (2,3,9), Carlo Virzì il mellotron in (7), Nicola Fantozzi la chitarra acustica in (3), i rumori in (8) sono di Dario Gentili.

La batteria, il basso e le chitarre ritmiche sono stati registrati in presa diretta da Nicola Fantozzi con l’aiuto di Angelo Paracchini presso Rivolte di Sopra, Colognole (LI), altre chitarre sono state registrate all’Overstudio di Cento (FE) da Nicola Fantozzi, il resto allo studio Pam di Livorno da Nico Sambo.

Mix: Nicola Fantozzi
Mastering: Giovanni Versari

Fotografie: Caterina Simoncini
Design: Zucca & Zucchine (senza zucchero)

TRACKLIST
È che le piace giocare
Passa tutti i giorni di qui
Nuovi canali
Zootropio
È ora di partire
Lettera a un eremita
Raccontami
La Terrazza
Non fermiamoci qui
Ensenada

Micah P. Hinson a Livorno // The Cage

Micah P. Hinson a Livorno // The Cage

14/11/2019 10:00 pm

Micah P. Hinson a Livorno // The Cage

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

14/11/2019 10:00 pm

Giovedì 14 Novembre
Micah P. Hinson a Livorno // The Cage
Apertura porte ore 21.00
Ingresso € 15 + d.p.
Prevendite aperte a breve su circuito Vivaticket

—————————————————————
RADAR CONCERTI presenta MICAH P. HINSON. Il cantautore americano torna in Italia con cinque imperdibili date, con cui porterà sul palco l’ultimo disco When I Shoot At You With Arrows, I Will Shoot To Destroy You, uscito il 26 ottobre 2018.
Chiunque conosca la vita e la musica di MICAH P. HINSON sa quante volte sono state sfiorate dall’idea di Apocalisse, di morte e rinascita. Per questo ottavo album Micah ha richiamato a sé tutti quei musicisti che hanno giocato un ruolo fondamentale nella sua crescita musicale: sono loro quei 24 Musicians of the Apocalypse che compaiono nel disco, ispirati dalle statue della cattedrale di Santiago de Compostela. L’idea di stop and rebirth permea l’intero album, registrato in sole 24 ore, narrata con la sincerità cantautorale che sempre ha accompagnato il folk dell’artista nato in Mississippi. È l’inevitabile destino della condizione umana, quello inesorabile di un inizio e di una fine: senza il primo non ci sarebbe il secondo e viceversa.

Un album intenso e delicato allo stesso tempo: un’Apocalisse musicale che il pubblico italiano vivrà ancora una volta.

SAD – European Metallica Tribute

SAD – European Metallica Tribute

15/11/2019 10:00 pm

SAD – European Metallica Tribute

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

15/11/2019 10:00 pm

Associazione Culturale The Cage presenta:
SAD – European Metallica Tribute
Venerdì 15 Novembre 2019 – The Cage Theatre Livorno
Apertura porte ore 22.00
info@thecagetheatre.it – Cageline 392 8857139
A seguire GLITTER NIGHT (powered by Ortodance)
Ingresso 8 euro – prima consumazione compresa
—————————————————————
2004: L’INIZIO
La storia dei SAD inizia nell’estate 2004 quando Mattia Montin, uscente da un gruppo grunge/metal in via di scioglimento, decide di realizzare un progetto di tributo esclusivo ai “Four Horsemen”. Dopo degli incontri mirati e le prove necessarie la band si trova al completo con altri 3 componenti e debutta l’11 dicembre dello stesso anno al pub “Leone” a Romano d’Ezzelino (VI).

2005: …LE PRIME SOSTITUZIONI E IL DEMO
A Marzo del 2005 il bassista decide di lasciare la band e, dopo alcune temporanee sostituzioni, alla fine di ottobre Diego Bellato entra nella band. Tra le varie situazioni live di quell’anno, sicuramente da ricordare il 2 luglio al Motoraduno BTBW MC a Tezze sul Brenta (VI) e il 15 ottobre al “Wildside” di Memmingen, in Germania.
Apparentemente al completo, la band decide di incidere allo “Hate Studio” di Sant’Anna (VI) un DEMO di 4 canzoni (Sad But True, The Four Horsemen, Enter Sandman, Master of Puppets), un buon biglietto da visita che li accompagna ovunque.

2006: LA VIA DELLA GERMANIA, CON FILIPPO
Il 28 gennaio 2006 sulla strada verso il Wildside di Memmingen (GER), il batterista ha delle incomprensioni con il gruppo e decide di riprendere la via di casa. Per una serie di fortunate coincidenze ma anche frutto di una tenace determinazione, Mattia riesce a contattare Filippo Tosin, un amico batterista appassionato dei Metallica e i 4 riescono a suonare la sera stessa. Nonostante il cambio repentino di line up, il groove supportato da Filippo viene colto da tutti e la serata risulta spettacolare ed emozionante. Da lì, la proposta a Filippo di rimanere definitivamente nel gruppo.
A novembre però c’è un nuovo cambio di line up: il chitarrista decide di lasciare la band. Inizia così la ricerca di un nuovo chitarrista e, dopo alcuni provini, Alberto Biasion entra a far parte della famiglia.
Nota particolare di quest’anno: la band finalmente acquista un furgone per i numerosi viaggi. Si tratta di un Daewoo Lublin 3 rosso, soprannominato “Revenge”, perché quando va in salita grida… VENDETTAAAAAA!!!!!

2007: IL CONCORSO
I SAD sembrano finalmente al completo e le date non mancano. Il feeling sul palco è alto e si inizia a costruire uno spettacolo oltre che musicale anche visivo; fondamentale nella riuscita di ciò è la possibilità di esibirsi in palchi sempre più grandi con impianti audio e luci di tutto rispetto.
A settembre i SAD partecipano ad un concorso on-line per tributi italiani ai Metallica; il concorso è tenuto da ZonaMetallica (http://www.zonametallica.com/), fan club presieduto da Mario “Mariosky” che dedica anima e corpo al mondo Metallica, ed è volto alla creazione della prima “Compilation Tribute Italiana dedicata ai Metallica”. Il concorso ha come giuria lo staff di ZonaMetallica e le votazioni finali eleggono i SAD come “Miglior band del progetto”. La compilation esce a giugno 2008 ed include due dei brani registrati da noi: “Sad But True” e “Master Of Puppets”. Il giudizio lusinghiero della votazione fa si che ZonaMetallica decida di supportare i SAD nei loro progetti live.

2008: ZONAMETALLICA: OFFICIAL LOCAL CHAPTER OF METALLICA
Il 23 Luglio 2008 un’altra notizia crea un’euforia irrefrenabile: ZonaMetallica viene riconosciuto dal MetClub U.S.A. (fan club americano dei Metallica) come Local Chapter ufficiale italiano. Da qui nasce con ZonaMetallica una “partnership”, non solo musicale ma anche di forte amicizia, volta ad organizzare insieme diverse serate, completamente dedicate ai Metallica, nei più importanti locali live italiani.

2009: L’ADDIO DI ALBERTO E L’ARRIVO DI LEONARDO
Marzo 2009 segna il momento di un altro cambio di formazione (oltre all’addio al nostro caro furgone “Revenge”, sostituito da “Ruinasso”, un Mercedes Sprinter con 600000km del ‘96): Alberto, non più appagato dalla musica dei Metallica, decide di lasciare i SAD per intraprendere la strada di solista tramite collaborazioni con vari gruppi e studi di registrazione. Il gruppo decide quindi di mettersi subito alla ricerca di un nuovo solista; il pensiero va immediatamente a Leonardo Romanato, chitarrista che la band aveva già conosciuto, e con cui aveva già suonato, nel 2006, periodo in cui era alla ricerca di un sostituto per il primo chitarrista. Leonardo entra da subito in sintonia con il resto del gruppo portando una piacevole atmosfera di cambiamento e novità… che purtroppo però non è destinata a durare molto…

2010: IL TRASFERIMENTO DI LEONARDO E L’ARRIVO DI DAVID
Nel luglio 2010, infatti, Leonardo informa la band della vincita inaspettata di un concorso per poter terminare gli studi in Irlanda. La partenza sarebbe avvenuta verso i primi di settembre, e i SAD si sono immediatamente rivolti a David Bisson, amico e chitarrista di grande esperienza, già militante nei Merendine Atomiche e in altri progetti paralleli nonchè sostituto di Leonardo in alcune occasioni. David è entrato definitivamente a far parte dei SAD dal settembre 2010, suonando per la prima volta a Rimini come membro ufficiale. Il gruppo, più carico che mai, è ancora una volta pronto a portare il nome METALLICA in giro per l’Italia e l’Europa.

2011: L’AVVENTO DI EMANUELL
Grosso cambiamento in casa SaD: a ottobre, dopo 6 anni esatti nella famiglia, la band rimpiazza Diego con Emanuell Bagliolid: 36 anni di inchiostro e di dreads, il buon “Rastapapà” porta una nuova ventata di freschezza e un sound con palle cubiche. La famiglia è davvero unita, forse più che mai.

2018: L’ARRIVO DI RONNIE E DAVE
Il 2018 porta un altro sostanziale cambio di line up, questa volta per l’intera sezione ritmica.
Dopo 12 anni, centinaia di concerti e milioni di km fatti assieme Filippo lascia la band per dedicarsi all’altra sua grande passione (la cucina).
Al suo posto, dopo un’attenta ricerca, arriva Ronnie Battizocco. Insegnante e batterista esperto, apporta nuova solidità e grande precisione al groove della band.
Subito dopo anche Emanuell, dopo 7 incredibili anni, decide di lasciare la band dopo aver già individuato il suo successore, Dave Simionato. Bassista già impegnato in vari progetti musicali, apporta quel tocco solido, roccioso e rock necessario a completare il nuovo sound della band.

2019: IL SALUTO DI DAVID… E L’ARRIVO DI ALBERTO
Il 2019 inizia con un altro importante cambiamento per noi, dato che dopo 10 anni passati assieme David lascia la band per dedicarsi a tempo pieno alla sua famiglia.
Al suo posto, non arriva un semplice chitarrista, ma in primis un fratello. Dopo essere stato più volte sul palco con noi come sostituto, entra in pianta stabile Alberto Bisello. Insegnante e chitarrista di livello, apporta un nuovo equilibrio ed una nuova solidità al sound della band.

Dopo tanti anni,
l’attitudine del gruppo cambia ed evolve ancora, e cresce la voglia di proporre live sempre più coinvolgenti e spettacolari.
Il sound è compatto e solido (come non mai),
così come i SaD nuovamente al completo (e sempre più carichi)!
Il resto è presente e lo costruite voi… con noi.

I Quartieri live a Livorno

I Quartieri live a Livorno

16/11/2019 8:30 pm

I Quartieri live a Livorno

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

16/11/2019 8:30 pm

Dopo “Vivo di notte”, il brano che ha sancito il ritorno sulle scene de I QUARTIERI e che in un certo senso riprendeva i discorsi iniziati con Nebulose e Zeno, il nuovo singolo “Siri” è il brano ideale per introdurre un disco che si preannuncia vitale e ricco di novità e che conferma la band capitanata da Fabio Grande, Paolo Testa e Marco Santoro come una delle colonne portanti della scena romana.
Il disco uscirà dopo l’estate per 42Records e sarà seguito dal tour di presentazione che da ottobre li porterà a calcare i palchi di tutta Italia segnando l’inizio della collaborazione con OTR, grazie all’ingresso nel roster OTR Next.

Strana Officina “Rock & Roll Prisones” 30° anniversario

Strana Officina “Rock & Roll Prisones” 30° anniversario

22/11/2019 10:00 pm

Strana Officina “Rock & Roll Prisones” 30° anniversario

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

22/11/2019 10:00 pm

Associazione Culturale The Cage presenta:
Strana Officina in concerto – “Rock & Roll Prisones” 30° anniversario
Venerdì 22 Novembre 2019 – The Cage Theatre Livorno
Ingresso € 10 + d.p.
Apertura porte ore 21.30 – in apertura: Colonnelli
A seguire Glitter Night by OrtoDance
info@thecagetheatre.it – Cageline 346 688 1689

Prevendite aperte a breve su circuito VivaTicket
puoi acquistare i biglietti online: https://www.vivaticket.it/ita/event/strana-officina/141673

puoi acquistare i biglietti presso il punto vendita Vivaticket più vicino a casa tua
https://www.vivaticket.it/ita/ricercapv

puoi acquistare i biglietti, senza alcun costo di prevendita, presso la biglietteria del The Cage, aperta tutte le sere con eventi in programma. Vai su: www.thecagetheatre.it
————————————————————–
STRANA OFFICINA-BIO
La Strana Officina nasce a Livorno nella metà degli anni settanta grazie alla passione per la musica dei fratelli Fabio e Roberto Cappanera (chitarra e batteria) che ,assieme ad Enzo Mascolo (basso) dopo dure ore di lavoro come carpentieri,si sfogavano nella loro sala prove suonando i brani delle loro band preferite:Black Sabbath,Deep Purple,Rory Gallagher,Jimi Hendrix etc… La band si completa con il vocalist Jhonny Salani col quale cominciano a comporre brani Hard Rock Blues in Italiano come “Viaggio in Inghilterra”,”Profumo di Puttana”,”Vai Vai”,”Officina”,”Non sei normale”, “Il corvo è là” e “Sole Mare Cuore”(rimasti inediti ,ma suonati costantemente durante i loro concerti), mentre “Non c’è più Mondo” sarà invece pubblicato solo nel 1991, nell’album solista dei fratelli Cappanera al quale il brano dette anche il nome (LM Records 1991). Nel 1982 subentrano nella band Daniele”Bud”Ancillotti (voce) e Marcello Masi (2°chit.). La formazione così composta parteciperà all’ormai storico festival Metal di Certaldo del 1982 nel 1983 registrerà il brano “Non sei Normale” inserito nella storica compilation “Metal Eruption” pubblicata da Rockerilla e darà alla luce lo storico EP omonimo del 1984 per la Minotauro rec. Nel 1986 dopo la dipartita di Marcello Masi la band pubblica un secondo EP “The Ritual” passando al cantato in Inglese ed ad un sound più Heavy. Nel 1989 esce finalmente il loro primo LP “Rock’n’roll Prisoners” definitiva conferma della loro posizione come band rappresentatrice della scena Heavy Metal Italiana. Nel 1993 dopo 10 anni di grande attività e dopo che i quattro membri stavano lavorando a nuovo materiale,i fratelli Cappanera trovano la morte in un incidente stradale interrompendo così il loro cammino musicale. Si chiude così un capitolo per la musica metal Italiana, lasciando l’amaro in bocca a tutti coloro che ebbero la fortuna di conoscere i due fratelli, ma soprattutto di vedere la Strana Officina dal vivo. Dopo la tragedia la band si reincarna grazie alla naturale entrata nella band di Rolando Cappanera (figlio di Roberto alla batteria) e Dario Cappanera (nipote,alla chitarra) dando il via ad un tour commemorativo fino al 1995. 2 Giugno 2006 Gods of Metal (idroscalo-Milano) Strana Officina headliner dopo 10 anni di silenzio: un’emozione unica per chi c’era, sul palco e sotto il palco. Marzo 2007:la Strana Officina (BUD,ENZO,ROLANDO,DARIO) entra in studio per pubblicare a Giugno un album con i brani storici e due inediti.L’album si intitolerà “THE FAITH” e conterrà tutti I brani in Inglese della band più “Autostrada dei sogni” tratto dal primo E.P. e due inediti “Officina” e “Profumo di Puttana”(scritti dalla band nella metà degli ann’70).Nel 2008 esce il box “LA STORIA 1979-1989” contenente i vinili ristampati di tutta la produzione della band.Nel 2010 esce per la MY GRAVETARD PRODUCTIONS “Rising to the Call” il primo album di inediti con l’attuale formazione. �Nel 2013 vengono ristampati su cd tutti gli album della band dalla label Jolly Roger Records e nel Dicembre del 2015 esce la Biografia ufficiale della Band “Batti il Martello”. Una storia che parte dalla metà del ‘900 sin dall nascita dell’officina Cappanera dalla quale derivò il nome della band. Edita da Crac edizioni.�La Strana Officina nel 2017 firma un contratto con Jolly Roger Records per la pubblicazione del nuovo album previsto per il 2019 e per altre due nuove uscite (2018) considerate un “antipasto” composto da una versione integralmente re-mixata dell’album “The Faith” , nuovamente disponibile in Cd, Digitale e per la prima volta in formato doppio Lp, pubblicato originariamente dopo la reunion del 2006, non aveva mai convinto appieno la band dal punto di vista del sound, ora completamente rivalutato. La seconda uscita è “Non Finira’ Mai” interamente con testi in italiano contenente alcuni brani scritti nel 1995, quando la band, con gli allora giovanissimi Dario Cappanera e Rolando Cappanera, cercava un nuovo e difficile inizio dopo la scomparsa di Fabio e Roberto Cappanera.�”Non Finira’ Mai” contiene le versioni demo 1995 e quelle ri-arrangiate nel 2017 di “Non Finira’ Mai”, “Bimbo” e “Vittima” più altri 2 .

Julie’s Haircut a Livorno // The Cage

Julie’s Haircut a Livorno // The Cage

23/11/2019 10:00 pm

Julie’s Haircut a Livorno // The Cage

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

23/11/2019 10:00 pm

Associazione Culturale The Cage presenta:
Julie’s Haircut in concerto
Sabato 23 Novembre 2019 – The Cage Theatre Livorno
Ingresso € 10 + d.p.
Apertura porte ore 22.00 – in apertura: tbc
A seguire MY GENERATION – Cage Night Party, ad ingresso libero
info@thecagetheatre.it – Cageline 392 8857139

Prevendite aperte a breve su circuito VivaTicket
puoi acquistare i biglietti online:

puoi acquistare i biglietti presso il punto vendita Vivaticket più vicino a casa tua
https://www.vivaticket.it/ita/ricercapv

puoi acquistare i biglietti, senza alcun costo di prevendita, presso la biglietteria del The Cage, aperta tutte le sere con eventi in programma. Vai su: www.thecagetheatre.it

A seguire My Generation – Cage Night Party ad ingresso libero
info@thecagetheatre.it – Cageline 392 8857139
—————————————————————
In attività dal 1994, I Julie’s Haircut sono una band emiliana. Il loro album di debutto “Fever in the funk house” (Gamma Pop, 1999), uno strano mix di garage rock, psichedelia noise e melodie pop fu salutato dalla critica come uno dei migliori debutti indie-rock italiani ed è stato inserito dalla rivista Rumore nella lista dei 50 album italiani fondamentali degli anni ’90. Il successivo “Stars never looked so bright” (Gamma Pop, 2001) mescolava questi elementi con un approccio più soul, rispecchiando l’amore per la black music degli anni ’60 maturato in seno alla band.
Nel 2003, dopo essere passati sotto l’egida della bolognese Homesleep Records I Julie’s Haircut hanno pubblicato il loro terzo album “Adult situations”, il primo a godere di una distribuzione internazionale. Qui melodia e psichedelia si compenetrano in maniera più personale.
Dal 2005 la musica dei Julie’s Haircut si è mossa verso territori più sperimentali, concentrandosi maggiormente sull’improvvisazione e la ricerca sonora, senza perdere contatto con il groove e la melodia che hanno caratterizzato la loro musica fin dal primo giorno.
Il frutto più immediato è “After dark, my sweet” (Homesleep, 2006), il quarto fortunato album della band, che vede la partecipazione dell’ex Spacemen 3 Sonic Boom, acclamato come uno dei migliori album dell’anno e inserito dalla rivista Il Mucchio nella top 20 degli album psichedelici italiani dagli anni ’80 in poi.
Nel 2006 fungono anche da “sound carriers” per alcune performance dell’ex cantante dei Can Damo Suzuki, entrando così a far parte del Damo Suzuki Network e consolidando una solida relazione con l’artista nippo-tedesco che continua ancora oggi.
Nel 2009 esce il quinto doppio album “Our Secret Ceremony” per l’etichetta A Silent Place.
Nel 2010 realizzano per la rassegna “Storie di Straordinaria Scrittura” lo spettacolo Transformed a Carpi, nel quale risuonano l’intero album Transformer di Lou Reed accompagnati da diversi ospiti vocali come Violante Placido, Angela Baraldi, Lilith, Giovanni Gulino, Alessandra Gismondi. Lo stesso anno partecipano all’omaggio ai Joy Division Unknown Pleasures a Reggio Emilia, che vede anche la partecipazione del bassista originale della band di Manchester Peter Hook.
Un nuovo singolo 10″, che include cover di The Tarot dalla colonna sonora de “La Montagna Sacra” di A. Jodorowsky e di O Venezia Venaga Venusia di Nino Rota dalla colonna sonora del “Casanova di Federico Fellini” viene pubblicato nel giugno 2011 sulla risorta etichetta Gamma Pop.
A giungo 2012 esce per Wood Worm & Trovarobato un nuovo EP di 4 tracce inedite intitolato “The Wildlife Variations”.
Nel 2012 la band ha dato inizio a una collaborazione con il compositore contemporaneo americano Philip Corner, sfociata in una performance live a Reggio Emilia, in una session di registrazioni di musiche di Corner sotto la direzione del compositore e in una installazione sonora per la prestigiosa mostra “Women in Fluxus and other experimental tales”, tenutasi a Palazzo Magnani a Reggio Emilia.
A marzo 2013 Gamma Pop pubblica il singolo in 7″ split “Downtown Love Tragedies”, condiviso con gli amici di lunga data CUT, nel quale rivisitano il classico di Bill Withers Who is he and what is he to you.
In ottobre 2013 esce l’album strumentale “Ashram Equinox” per WoodWorm / Santeria ed è accolto come uno dei migliori album italiani dell’anno, e successivamente inserito da Rolling Stone Italia nella loro lista dei 50 migliori album italiani degli anni Duemila.
A febbraio 2017, entrati nel roster della prestigiosa label inglese Rocket Recordings, pubblicano il nuovo album “Invocation and Ritual Dance of My Demon Twin”, seguito a settembre dello stesso anno dal singolo digitale “Burning Tree”.
Il 2019 vede la pubblicazione di ben due nuovi album: “Music from The Last Command” (in maggio), contenente tutta la nuova musica scritta dalla band su invito del Museo Nazionale del Cinema per accompagnare la versione restaurata del film muto di Josef Von Sternberg ‘The Last Command’ (1928); e “In the Silence Electric” (in ottobre), il loro secondo album per Rocket Recordings.
Discografia Essenziale
Fever in the Funk House, Gamma Pop 1999
The Plague of Alternative Rock EP, Gamma Pop 2000
Stars Never Looked So Bright, Gamma Pop 2001
The Power of Psychic Revenge EP, Homesleep/Sony 2003
Adult Situations, Homesleep/Sony 2003
Marmalade EP, Homesleep/Sony 2004
After Dark, My Sweet, Homesleep/Audioglobe 2006
N-Waves/U-Waves with Sonic Boom EP, A Silent Place 2008
Our Secret Ceremony, A Silent Place 2009
The Tarot / O Venezia Venaga Venusia (Single), Gamma Pop/Ghost Records 2011 The Wildlife Variations EP, Wood Worm 2012
Downtown Love Tragedies (Split Single w/ Cut), Gamma Pop 2013
Ashram Equinox, Woodworm/Santeria 2013
Invocation and Ritual Dance of My Demon Twin, Rocket Recordings 2017 Karlsruhe/Fountain (Single), Superlove 2018
Music from The Last Command, 42 Records 2019
In the Silence Electric, Rocket Recordings 2019
Line-up
Laura Agnusdei: saxofono
Nicola Caleffi: chitarre, tastiere, basso, voci Luca Giovanardi: chitarre, tastiere, basso, voci Andrea Rovacchi: tastiere, percussioni
Andrea Scarfone: chitarre, basso
Ulisse Tramalloni: batteria, percussioni
Link
www.julieshaircut.com http://www.youtube.com/julieshaircut www.facebook.com/julieshaircut https://twitter.com/julieshaircut http://instagram.com/julieshaircut/

Rovere // 30.11 The Cage, Livorno

Rovere // 30.11 The Cage, Livorno

30/11/2019 9:00 pm

Rovere // 30.11 The Cage, Livorno

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

30/11/2019 9:00 pm

Tra le band più amate del momento e vera e propria rivelazione di quest’anno, i rovere appena finito il loro fittissimo tour estivo annunciano i nuovi appuntamenti live del loro “ultima stagione del tour”

rovere
30 novembre – The Cage – Livorno
Biglietto € 15,00 + prev.
Biglietti disponibili su Vivaticket Italia

info su www.bpmconcerti.com

I rovere sono reduci dal successo di disponibile anche in mogano, loro primo vero album di debutto, che in pochissimo tempo ha raggiunto risultati impressionanti: oltre 10.000.000 di play su Spotify che fanno dei rovere una delle rivelazioni musicali di questo 2019.

Il disco, frutto della collaborazione con Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari, è un flusso naturale di gusti e predisposizioni artistiche dei rovere che già con il primo singolo superano il milione di ascolti. È così che la band si guadagna un posto in copertina Indie Italia e la presenza fissa in Italia in Alta Rotazione su Spotify.

Anche se giovanissimi, i rovere hanno già affrontato palchi importanti – in apertura ai Pinguini Tattici Nucleari all’Alcatraz di Milano e l’Atlantico di Roma tra gli altri – e i maggiori festival estivi, registrando un successo dietro l’altro e lasciandosi alle spalle una scia di fan che cantano a squarciagola i loro pezzi.

I rovere sono Nelson Venceslai, Luca Lambertini e Lorenzo Stivani.

www.facebook.com/rovereband/
www.instagram.com/rovereband/
https://open.spotify.com/artist/5epzSn98pqluCq6hyGu3ux?si=jkW6YJasTE-VkQMvI47-JA

Massimo Volume a Livorno

Massimo Volume a Livorno

07/12/2019 10:00 pm

Massimo Volume a Livorno

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

07/12/2019 10:00 pm

Associazione Culturale The Cage & Disco Rout presentano:
Massimo Volume in concerto
Sabato 7 Dicembre 2019 – The Cage Theatre Livorno
Ingresso € 18 + d.p.
Apertura porte ore 22.00
A seguire MY GENERATION – Cage Night Party, ad ingresso libero
info@thecagetheatre.it – Cageline 346 6881689 // 392 8857139

Prevendite aperte su circuito VivaTicket
puoi acquistare i biglietti online:
https://www.vivaticket.it/ita/event/massimo-volume/141204

puoi acquistare i biglietti presso il punto vendita Vivaticket più vicino a casa tua
https://www.vivaticket.it/ita/ricercapv

puoi acquistare i biglietti, senza alcun costo di prevendita, presso la biglietteria del The Cage, aperta tutte le sere con eventi in programma. Vai su: www.thecagetheatre.it

—————————————————————
La storica band bolognese riparte in tour nei migliori live club italiani e annuncia la ristampa di “Stanze”, il primo leggendario album, per la prima volta in vinile e in digitale in versione rimasterizzata dai nastri originali.

I Massimo Volume sono tornati, lo scorso 1° febbraio, con un disco che ha convinto tutti, critica e pubblico. “Il nuotatore”, pubblicato da 42 Records (Cosmo, I Cani, Colapesce, Andrea Laszlo De Simone e tanti altri), è un disco vitale, unico. Il punto d’incontro perfetto tra i primi lavori della band, quelli che in qualche modo hanno contribuito a creare la cultura musicale alternativa del nostro paese, e gli ultimi. Ovvero gli album usciti dopo la reunion del 2010 e che hanno imposto e confermato i Massimo Volume come una delle voci più uniche e inimitabili del panorama nazionale. Merito di una formula originale che unisce il parlato e la voce inconfondibile di Emidio Clementi, narratore sopraffino e fiero cantore della sconfitta, alle trame post punk fornite dalla chitarra elettrica di Egle Sommacal e dalla batteria di Vittoria Burattini.
E così dopo avere fatto registrare il tutto esaurito nei teatri di tutta Italia durante la parte primaverile del tour e avere continuato a calcare i palchi dei più grandi e importanti festival estivi da soli o con i Giardini di Mirò, approdano finalmente alla loro dimensione più congeniale, quella dei live club. Dimenticatevi i posti a sedere quindi, questa volta si torna a spingere sul serio. I Massimo Volume, coadiuvati dal vivo dalla seconda chitarra di Sara Ardizzoni, porteranno sul palco i brani de “Il nuotatore” insieme al meglio del loro repertorio passato. Aspettatevi quindi sorprese, ripescaggi inaspettati e una scaletta rinnovata.

Ma non finisce qui: contemporaneamente al nuovo tour, la band di base a Bologna annuncia per i prossimi mesi l’uscita di “Stanze”, lo storico primo album, pubblicato da Underground Records, che per la prima volta approderà sulle piattaforme digitali e verrà ripubblicato anche in CD e in una lussuosa edizione limitata in vinile curata proprio da 42 Records.
Un vero e proprio box in vinile che oltre alla versione rimasterizzata dai nastri originali dell’album (lavoro di cui si sono occupati Giacomo Fiorenza, produttore anche de “Il nuotatore”, e Andrea Suriani) conterrà anche un documento live risalente proprio al tour di “Stanze” e che verrà pubblicato per la prima volta in vinile.

Venerus // Livorno – The Cage

Venerus // Livorno – The Cage

14/12/2019 10:00 pm

Venerus // Livorno – The Cage

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

14/12/2019 10:00 pm

Venerus + DARRN

14.12 –– The Cage –– Livorno

Prevendite: https://bit.ly/2mE2Tfm

Andrea Venerus (1992), originario di San Siro, Milano, a 18 anni si trasferisce a Londra dove per 5 anni approfondisce le sue conoscenze musicali e comincia a lavorare a progetti personali, venendo a contatto con le scene musicali di Brixton e di Notting Hill. Terminato il periodo in terra inglese l’artista registra un disco a Roma e, rimasto affascinato dalle atmosfere della città, vi si trasferisce. Oggi Venerus vive a Milano, città dalla quale il 16 novembre 2018 ha lanciato il suo primo progetto discografico, l’EP “A che punto è la notte” pubblicato da AsianFake e subito acclamato da critica e pubblico. Quest’ultimo ha sancito l’esordio di fuoco dell’artista regalandogli diversi sold out nel primo tour di date. La successiva collaborazione con il rapper Gemitaiz nel brano “Senza di me” (feat. Venerus & Franco126), presente all’interno del mixtape QVC8 e a cui il giovane artista presta penna e voce, è stata certificata disco di platino. L’ultimo progetto discografico del musicista milanese risale agli inizi di giugno, quando pubblica il concept-EP “Love Anthem”, quattro brani inediti che creano la giusta attesa rispetto a un album che, promette l’artista, è in prossima uscita.

Ascolta “Love Anthem” —> https://spoti.fi/2kTYVyh

Guarda “Love Anthem” —> https://youtu.be/XvrVQA_JXAg

Livorno | Gio Evan // The Cage

Livorno | Gio Evan // The Cage

18/01/2019 10:00 pm

Livorno | Gio Evan // The Cage

The Cage - via del Vecchio Lazzeretto 20, 57128 Livorno

18/01/2019 10:00 pm

Associazione Culturale The Cage presenta:
GIO EVAN in concerto
Sabato 18 Gennaio 2020 – The Cage Theatre Livorno
Ingresso € 15 + d.p.
Apertura porte ore 22.00
A seguire MY GENERATION – Cage Night Party, ad ingresso libero
info@thecagetheatre.it – Cageline 392 8857139

Prevendite aperte a breve su circuito VivaTicket
puoi acquistare i biglietti online:
https://www.vivaticket.it/ita/event/gio-evan/138489

puoi acquistare i biglietti presso il punto vendita Vivaticket più vicino a casa tua
https://www.vivaticket.it/ita/ricercapv

puoi acquistare i biglietti, senza alcun costo di prevendita, presso la biglietteria del The Cage, aperta tutte le sere con eventi in programma. Vai su: www.thecagetheatre.it

A seguire My Generation – Cage Night Party ad ingresso libero
info@thecagetheatre.it – Cageline 392 8857139
—————————————————————

Gio Evan, all’anagrafe Giovanni Giancaspro, è un artista poliedrico, scrittore e poeta, filosofo, umorista, performer, cantautore e artista di strada.
Durante gli anni che vanno dal 2007 al 2015 intraprende un viaggio con la bicicletta che lo porta in gran parte del mondo: India, Sudamerica, Europa. Comincia a studiare e vivere accanto a maestri e sciamani del posto e in Argentina viene battezzato come “Gio Evan” da un Hopi.
Nel 2008 scrive il suo primo libro “Il florilegio passato”, racconto che narra dei suoi viaggi, senza soldi né scarpe.
Tra il 2012 e il 2013 fonda “Le scarpe del vento”, progetto musicale dove scrive, canta e suona la chitarra. Pubblica indipendentemente il suo primo disco “Cranioterapia”.
Nel 2014 inizia due progetti per le strade francesi: “Gigantografie” e “Le poesie più piccole del mondo”.
Tra il 2014 e il 2016 pubblica i libri “La bella maniera” (il suo primo romanzo, per Narcissuss), “Teorema di un salto, ragionatissime poesie metafisiche” (Narcissuss) e “Passa a sorprendermi” (Miraggi Edizioni), oltre a scrivere e dirigere l’opera “OH ISSA – Salvo per un cielo”.
Nel 2017 esce il libro “Capita a volte che ti penso sempre”, per Fabbri, e segue un lungo tour in tutta Italia e il primo singolo “Posti” che entra subito in diverse playlist su Spotify.
A gennaio 2018 pubblica il nuovo singolo “Pane in cassetta” e da marzo è in vendita il nuovo libro per Fabbri “Ormai tra noi è tutto infinito”. Il 17 aprile esce “Biglietto di solo ritorno”, il doppio album di esordio edito da MArteLabel e Giallo Ocra, seguito dal lancio in radio del singolo “A piedi il mondo” che registra più di tre milioni di ascolti su Spotify. Il 12 ottobre esce in radio il singolo “Joseph Beuys”, che accompagna un fortunato tour.
Dopo un periodo di assenza torna sulle scene con il nuovo romanzo “Cento cuori dentro” (Fabbri Editori) e il singolo e video “Himalaya Cocktail”. Il brano, insieme ad “Amazzonia” e “Scudo”, anticipa “Natura Molta”, il nuovo doppio album in uscita il 25 ottobre (1Day/Artist First). Dal 27 novembre l’artista sarà in tour nei principali club italiani.

SOCIAL